Lo Psicologo Consulente Tecnico di Parte

 

Unhappy with their arguments

Tra le diverse funzioni che lo psicologo giuridico può avere vi è quello di Consulente Tecnico di Parte- CTP.

Il CTP è indicato quando il Giudice nomina un CTU (Consulente Tecnico d’Ufficio), in ambito Civile o un Perito in ambito penale e ha il compito di adoperarsi per verificare l’operato del CTU nominato dal Giudice e fare eventuali dimostranze a favore del proprio assistito, affinché utilizzi metodologie corrette ed esprima giudizi scientificamente fondati, nel pieno interesse della parte da cui è stato nominato.  Il compito del CTP  è quello di assistere a tutte le operazioni peritali, e di essere presente in ogni fare della perizia, ad esclusione della fase in cui vengono somministrati  i test e nell’ascolto protetto del minore, che deve tuttavia deve poter visionare in un secondo momento.  Alla fine di ogni operazione  può mettere  a verbale ciò che vuole senza restrizioni da parte di nessuno.

Quando è opportuno nominare uno CTP?

Nei procedimenti Civili la presenza del CTP è prevista quando il giudice durante un nomina un CTU  per approfondire problematiche inerenti affidamento dei figli, separazioni conflittuali, violenze, abusi, idoneità genitoriali. Entrambe le parti possono nominare un loro Consulente Tecnico di parte, per verificare l’operato del CTU ed essere tutelate.

Nei procedimenti Penali la presenza del CTP è prevista quando il Giudice nomina un Perito per rispondere a dei quesiti che vengono posti nelle diverse fasi del procedimento (indagini preliminari, giudizio di secondo grado). rispetto alla possibilità di valutare la capacità di intendere e di volere del soggetto in questione, la sua imputabilità, la sua pericolosità sociale, la capacità di rendere testimonianza e l’attendibilità della stessa. Anche in questo caso il CTP segue tutto l’operato del Perito, nel pieno interesse della parte che lo ha nominato.

Il Consulente Tecnico di Parte (CTP) e viene nominato dalla parte stessa o dal suo avvocato; il ruolo del CTP è quello di assistere il cliente valutando la correttezza metodologica dell’operato del CTU, producendo ulteriore documentazione clinica ed elaborando osservazioni critiche da poter porgere all’attenzione del Giudice.

Concludendo si può affermare che lo Psicologo Giuridico, nel ruolo di CTP, in ambito penale o civile, lavora affinché venga garantita la tutela di entrambe le parti, laddove un giudice voglia approfondire con delle Consulenze Tecniche D’Ufficio o delle Perizie il benessere fisico e/o psicologico del/i soggetto/i su cui è richiesta la consulenza.